Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

uno dei punti di inserzione del cerotto anticocezionaleTra i nuovi metodi contraccettivi vi è sicuramente quello del cerotto anticoncezionale, tale metodica è accostabile per molti versi all'utilizzo della pillola e come la stessa porta con se diversi miti da sfatare per lo più legati agli effetti collaterali come l'aumento di peso ponderale.
Questa metodica fa si che si verifichi un blocco dell'ovulazione con un ispessimento del muco cervicale ed un azione di atrofia sull'endometrio che in questo caso è meno adatto all'impianto degli ovuli. Il trattamento contraccettivo è di tipo ormonale, gli ormoni in questione sono estrogeno e progestinico che si immettono direttamente nel cicolo sanguigno attraverso l'epiderma.

La sua efficacia è buona a patto che vengano seguiti tutti i processi, alcune condizioni possono alterare la funzionalità come in caso di altra terapia farmacologica concomitante, l'uso è sconsigliato durante la gravidanza e l'allattamento oltre che in casi in cui siano presenti patologie importanti, specie se di interesse cardiocircolatorio. I vantaggi sono legati al fatto di evitare  l'ingestione diretta e quindi il contatto con la parete gastrica evitando episodi di nausea vomito e diarrea, il cerotto ha un suo limite nelle donne con peso elevato dove inoltre l'apide potrebbe attenuare l'efficacia, possibili anche casi di reazione allergica a livello cutaneo del cerotto stesso con presenza di irritazione.
Viene ricordato come il cerotto non protegga da nessun tipo di malattia a trasmissione sessuale.

Applicazione:

- Una prima indicazione riguardo l'applicazione del cerotto stesso e la pulizia della pelle che nel punto di applicazione del cerotto non deve essere integra priva di peli e ben asciutta.

- Le sedi in cui è possibile applicare il cerotto sono la zona addominale, deltoide,dorsale, glutei, mai nella zona del seno.

- L'applicazione deve avvenire il primo giorno del flusso mestruale e tenuto in sede per sette giorni, per poi essere sostituito per un totale di tre settimane.

-Dopo la terza settimana ne segue una di intervallo in cui si presenterà il flusso mestruale. Subito dopo la settimana di sospensione si deve riapplicare il cerotto anche se il flusso mestruale è ancora presente.

Ricordiamo come il ginecologo rimanga un punto di riferimento per l'educazione al trattamento.