Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

spermicidaPotremo definirli come contraccettivi blandi data la loro scarsa efficacia, fallisce circa nel 30% dei casi.
La loro funzione principale è quella di rendere inattivi gli spermatozoi prima che essi possano entrare in utero, compromettendoli attraverso l'immobilizzazione o l'uccisione.
Ribadiamo come tale metodo non possa essere considerato come anticoncezionale sicuro, tuttavia puo' essere un valido supporto quando si vogliono utilizzare i contraccettivi meccanici o di barriera come nel caso del diaframma.
Dal punto di vista fisico gli spermicida possono essere sottoforma di creme, gel, supposte, spray ed ovuli  e nella maggioranza dei casi il principio attivo è rappresentato dal  Nonoxilon-9 il quale ha la capacità di alterare, sia l'integrità della membrana degli spermatozoi, sia il pH vaginale, rendendolo inappropriato agli spermatozzoi stessi.

Per quanto concerne l'utilizzo si ribadisce come non vada utilizzato esclusivamente come metodo contraccettivo, proprio per questo, la sua applicazione prevede che il prodotto venga applicato nel dispositivo barriera come nel caso del diaframma in cui  verrà applicato nella parte che entrerà in contatto con la cervice uterina. Altra concomitanza di due prodotti è quella che si ha nei preservativi trattati con spermicidi. Per quanto concerne l'utilizzo di ovuli essi vanno applicati circa 30 minuti prima del rapporto sessuale ed inseriti in profodità. Ricordiamo come la durata dell'azione di prodotti spermicidi sia attiva per circa 60 minuti

Alcuni comportamenti sconsiderati portano molte volte all'utilizzo del solo spermicida (spesso nei giovani) tralasciando aspetti non secondari all'utilizzo esclusivo del prodotto come:

- L'inesistente protezione a patologie veneree come AIDS, Clamidia, Sifilide, Gonorrea ecc per le quali la donna risulta maggiormente a rischio in quanto l'utilizzo di spermicidi porta ad una condizione di irritazione della parete vaginale che la rende più sensibile a possibili patologie

- La possibilità di manifestazioni allergiche in entrambi i partner data la presenza del prodotto

- La predisposizione nella donna di contrarre infezioni urinarie o vaginiti