Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

illustrazione grafica in cui è presente l'operazione di rilevamento del muco cervicale I metodi contraccettivi, sono quei metodi che permettono di prevenire in modo reversibile il concepimento durante il coito. La scelta del metodo contaccettivo implica un controllo attivo della propria fecondità. Ricordiamo tre grandi distinsioni tra i diversi metodi; naturali, di barriera, chimici. Affronteremo brevemente un metodo naturale non molto utilizzato, questo anche per la sua bassa percentuale di affidabilità.

Il metodo in questione è identificato con il nome di Billings o metodo del muco cervicale; il metodo, ideato dal medico australiano John Billings (1918-2007). Tale metodo si fonda sulla ricerca e sull'osservazione delle caratteristiche del muco cervicale. Non deve essere considerato esclusivamente un metodo contraccettivo ma piuttosto uno strumento con cui possono essere elaborate delle informazioni sulla fertilità ed essere utilizzate per ottenere o evitare una gravidanza durante cicli regolari o irregolari, allattamento e perimenopausa.

Tale muco in fase immediatamente preovulatoria diviene abbondante e filante, mentre subito dopo l'ovulazione diminuisce nettamente di quantità e perde completamente la filanza. Il metodo Billings ha molte caratteristiche positive, come il fatto di essere naturale, economico ed relativamente facile ma ha un unica grande pecca quello di essere poco sicuro, il tasso di fallimento del metodo varia tra lo 0% e il 2,9%. Viene ricordato anche come alcune condizioni o trattamenti possano influire su i dati raccolti; infezioni vaginali,lavande vaginali interne, somministrazione di alcuni farmaci, presenza dello sperma, utilizzo di ovuli vaginali,utilizzo di spermicidi,utilizzo di lubrificanti, alterazioni mestruali,stress. Se usato da solo, altre perdite vaginali possono trarre in inganno, ma soprattutto la sicurezza contraccettiva si ha solo nella seconda parte del ciclo, quando il muco è scomparso del tutto. Un ultima nota molto interessante è che per la sua applicazione è consigliato il coinvolgimento del partner.