Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

bastoncino-sottocuteIn Italia non è molto diffuso mentre il altre realtà l'utilizzo può dirsi consolidato, questo a fronte dei diversi vantaggi che illusteremo in seguito, si tratta del contraccettivo "bastoncino sottocute".
Tale pratica è diffusa in paesi come Gran Bretagna e Francia la sua efficacia è data dal etonogestrel, un derivato sintetico ad azione progestinica che rispetto ai contraccettivi ormonali tradizionali, non contiene estrogeni.

La sua applicazione richiede mani esperti, quindi specialisti dato che la sua inserzione avviene sottocute attraverso una "pistola". La condizione fondamentale e che il bastoncino rimanga sottocute e non venga in contatto con tessuto muscolare, la sua azione anticoncezionale è pari a tre anni.

Dopo tale periodo attraverso una piccola incisione, previa anestesia locale per mezzo di spray o unguenti, il bastoncino viene rimosso. Rispetto all'assunzione della pillola ha meno effetti collaterali, legati in particolare all'assenza di estrogeni come ad esempio sul condizionamento della coagulazione.
Alcuni svantaggi sono legati ad alcune condizioni riscontrate da alcune donne come; tensione mammaria, cefalea, irregolarità del ciclo (quest'ultimo presente in altre metodiche contraccettive).

Non ci resta che aspettare il riscontro delle donne italiane e fare un raffronto.