Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook
Andrea Fini
Nome: Andrea Fini
Titoli di Studio
Laurea primo livello
Esperienze Professionali
Ospedale S.Anna di Como, S.Raffaele Milano
Pubblicazioni
Vari articoli sulla rivista mensile: L'Occasione
Partecipazioni a Congressi
Diversi Congressi
Corsi di Perfezionamento
Diversi Corsi di Perfezionamento

Nessun risultato

Torna indietro

  • Alimentazione correlata gruppo sanguigno 0

    Alimentazione correlata gruppo sanguigno 0. I gruppi sanguigni sono ritenuti per molti studiosi un importante e fondamentale punto di partenza affinché un individuo riesca a raggiungere attraverso diversi accorgimenti, nutrizionali e...
  • Alimentazione correlata gruppo sanguigno A.

    Alimentazione correlata gruppo sanguigno A. I gruppi sanguigni sono ritenuti per molti studiosi un importante e fondamentale punto di partenza affinché un individuo riesca a raggiungere attraverso diversi accorgimenti, nutrizionali e...
  • Allergia ai Metalli

    Allergia ai Metalli. Le allergie ai metalli sono molto più diffuse nelle donne che negli uomini. Il tipo di metallo risultato come allergene principale è il nichel, questo materiale è molto più diffuso di quello che si pensi. Tracce di nichel sono...
  • Lavaggio capelli

    Lavaggio dei capelli. Una condizione essenziale che permetta ad i capelli di mantenersi sani è quella dell'igiene dei capelli stessi . Alcuni anni fa molti esperti tricologi sostenevano come , il frequente lavaggio dei capelli potesse danneggiarli....
  • Aumento addominale in gravidanza

    Aumento addominale in gravidanza. Uno degli aspetti più caratteristici e più evidenti della gravidanza è l'aumento addominale. Il responsabile principale di questa abnorme crescita è da imputare ad un organo ben preciso;l'utero. Questo organo...
  • Voyeurismo

    Voyeurismo Voyeurismo è un disordine psicosessuale in cui una persona trae piacere e gratificazione sessuale, guardando gli organi genitali o osservando atti sessuali degli altri. Il voyeurismo di solito viene fatto all'insaputa di terzi. Viene...
  • Vaccini Antinfluenzali

    Vaccini Antinfluenzali I vaccini antinfluenzali sono un ottima prevenzione delle patologie che in genere si presentano nei mesi invernali. Vaccinarsi in autunno consente di passare un inverno con un rischio minimo di contrarre l'influenza....
  • Riflessi comunicativi

    Ogni comunicazione racchiude in se un aspetto di contenuto ed uno di relazione; il primo si esprime con le parole, il secondo si esprime attraverso il linguaggio non verbale o il linguaggio del corpo, mediante il qual vengono fornite informazioni...
  • Corso avanzato di colonscopia virtuale

    Categorie Attività formativa per: Medico chirurgo Discipline di riferimento: Radiodiagnostica, Gastroenterologia, Chirurgia generale Argomenti del corso: colonscopia virtuale, neoplasie del colon-retto, screening cancro colon rettale Obiettivi evento Acquisire conoscenze teoriche in : colonscopia virtuale Conseguire conoscenze pratiche in : colonscopia virtuale Obiettivo formativo nazionale Ll corso intende promuovere la conoscenza in ambito di colonscopia virtuale mediante lezioni teoriche e una estesa parte pratica mettendo il discente in condizioni di apprendere le indicazioni e le linee guida della metodica Obiettivo formativo: Gruppo 2 - Formazione finalizzata all'utilizzo ed all'implementazione delle linee guida e dei percorsi diagnostico-terapeutici

    2010-12-14, 00:00:00

    10060 Candiolo (Torino), 0

  • Asma bronchiale: nuove acquisizioni

    Categorie Attività formativa per: Medico chirurgo Discipline di riferimento: Medicina generale - Medici di famiglia, Allergologia ed immunologia clinica, Malattie dell'apparato respiratorio Argomenti del corso: asma, immunoterapia, spirometria Obiettivi evento Acquisire conoscenze teoriche in : prevenzione, diagnosi e cura in tema di asma bronchiale e diagnostica reispiratoria (spirometria). Conseguire conoscenze pratiche in : disease management, nuove tecniche diagnostiche e cliniche (spirometro - test allergologici) Migliorare capacità comunicative in : approfondimento degli aspetti bio-psicologici nelle malattie broncopolmonari (asma bronchiale) nel rapporto medico-paziente, miglioramento del lavoro di counselling con le strutture di secondo livello. Obiettivo formativo nazionale Il mini-corso si propone di stimolare i medici ad acquisire le moderne metodologie per una corretta diagnosi, uno screening sempre più accurato e la prescrizione di terapie adeguate in tema di asma bronchiale, in funzione del proprio ruolo professionale e dei propri specifici bisogni formativi. in tal modo è possibile mettere in grado i mmg a poter a loro volta coordinare tale lavoro in sede di progettazione di formazione distrettuale. infatti, si rende sempre piùnecessario un aggiornamento nella gestione delle patologie croniche in area pneumologica, come l'asma bronchiale, che devono sempre di più ricadere nei compiti dei medici territoriali, non solo per una migliore gestione delle risorse economiche ma in particolar modo per un miglioramento della qualità, delle cure e dello stile di vita dei pazienti. inoltre mettere sempre più in grado i medici di base a poter svolgere tale ruolo giornalmente nel proprio ambulatorio è uno stimolo essenziale per il mini-corso. Obiettivo formativo: Gruppo 2 - Percorsi diagnostico-terapeutici nella pratica della medicina generale

    2010-12-17, 00:00:00

    70012 Carbonara (Bari), 0

  • Live advanced young endoscopy

    Categorie Attività formativa per: Medico chirurgo   Discipline di riferimento: Gastroenterologia, Medicina interna, Chirurgia generale   Argomenti del corso: ercp, eus,emr/esd, polipectomie, peg, stenting enterale     Obiettivi evento Acquisire conoscenze teoriche in : ha come obiettivo quello di diffondere la conoscenza e i livelli di evidenza delle tecniche endoscopiche "advanced" e di fissarne soprattutto le indicazioni, i vantaggi, gli svantaggi, i rischi e le complicanze e dunque migliorare l'appropriatezza all'applicazione delle medesime tecniche.   Conseguire conoscenze pratiche in : ha come obiettivo quello di diffondere la conoscenza e i livelli di evidenza delle tecniche endoscopiche "advanced" e di fissarne soprattutto le indicazioni, i vantaggi, gli svantaggi, i rischi e le complicanze e dunque migliorare l'appropriatezza all'applicazione delle medesime tecniche.   Migliorare capacità comunicative in : ha come obiettivo quello di diffondere la conoscenza e i livelli di evidenza delle tecniche endoscopiche "advanced" Obiettivo formativo nazionale Il corso mettendo in evidenza le nuove tecnologie operative in tema di ercp, eus, stenting enterale, emr/esd, polipectomie, peg, legatura di varici esofagee aita all'aggiornamento professionale a tutti gli operatori del settore   Obiettivo formativo: Gruppo 2 - Innovazione tecnologica: valutazione, miglioramenti dei processi di gestione delle tecnologie biomediche e dei dispositivi medici

    2010-12-10, 00:00:00

    90100 Palermo, 0

  • 2° Conferenza Nazionale sulla Formazione Continua in Medicina

    La seconda Conferenza Nazionale sulla Formazione Continua in Medicina, in programma dal 18 al 20 ottobre 2010 presso il centro congressuale Villa Erba di Cernobbio (Como) sotto la direzione scientifica della Commissione Nazionale per la Formazione Continua e del Ministero della Salute ed in collaborazione con l'Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas), si tiene a chiusura di un importante anno che ha visto l'implementazione delle nuove regole del Programma ECM, presentate agli operatori proprio in occasione della prima edizione dell'evento. Il passaggio all'accreditamento dei Provider residenziali, avvenuto nel mese di maggio dopo una fase iniziale riservata ai soli Provider FAD, e la recente approvazione del decreto recepente l'accordo fra il Governo, le Regioni e le provincia autonome in materia di ECM hanno rappresentato due momenti fondamentali dell'iter che ha portato al nuovo Programma ECM. Ad un anno del rilancio del sistema ECM, la seconda Conferenza Nazionale sulla Formazione Continua in Medicina intende analizzare i risultati prodotti e le criticità emerse sul piano dell'offerta formativa dall'applicazione delle nuove regole, presentare le più importanti novità del settore ed approfondire le tematiche di maggior interesse ed attualità per gli operatori della formazione in Sanità. Tra le novità che la Commissione presenterà a Cernobbio il prototipo del Dossier formativo, strumento a disposizione del professionista per definire il proprio curriculum formativo, e il Dossier di gruppo, dedicato alle strutture pubbliche e private che erogano prestazioni sanitarie. Appuntamento istituzionale dedicato alla tematica della formazione in Sanità la Conferenza si rivolge a tutti gli attori del settore (Provider, Organi centrali e periferici di governo ECM, Società scientifiche, Ordini ed Associazioni professionali, Università, Enti di formazione e Business School, Imprese, Professionisti della formazione) che chiama ad un fattivo confronto sul Programma ECM e sulle nuove tematiche proposte dalla Commissione. Dopo il grande successo della prima edizione, con oltre 2.300 presenze qualificate, la Conferenza di Cernobbio cresce quest'anno in momenti di dibattito e spazi di approfondimento. Un programma congressuale ricco di eventi ed iniziative sarà strutturato su tre giornate consentendo un migliore approfondimento dei contenuti e una maggiore partecipazione degli operatori al dibattito. Ad integrazione degli eventi congressuali, un'area espositiva, ampliata e tematizzata rispetto alla precedente edizione, vedrà presenti, accanto all'Agenas e al Ministero della Salute, le strutture regionali ECM e le migliori realtà pubbliche e private operanti nel campo della formazione in Sanità. L'area è dedicata alla presentazione di esperienze di eccellenza, alla proposizione di nuove metodologie formative e alla promozione di prodotti e tecnologie per la formazione in Sanità, con particolare attenzione alla formazione a distanza. Il programma degli eventi congressuali, a cura della Commissione Nazionale per la Formazione Continua, sarà a breve pubblicato e comunicato a tutti gli iscritti al sito. Arrivederci a Cernobbio. tratto da : www.forumecm.it

    2010-10-12, 00:00:00

    22012 Cernobbio, 0

  • I tumori Neuroendocrini

    Obiettivo formativo nazionale I tumori neuroendocrini (net) comprendono un gruppo eterogeneo di tumori, tutti derivanti da una popolazione cellulare comune, costituita dalla cellule del sistema neuroendocrino diffuso. nella maggiora parte dei casi i net sono asintomatici per lungo tempo, caratterizzati da un decorso clinico indolente, con lunghe sopravvivenze anche in presenza di metastasi a distanza, mentre in una minoranza di casi la crescita tumorale è rapida e la prognosi negativa. si tratta di forme tumorali rare, con un'incidenza di 1-2 casi per 100.000 persone per anno, seppure dati più recenti, riscontrati su ampie casistiche americane, hanno evidenziato un aumento fino a 5,2 / 100.000 casi / anno con una prevalenza di 35/100.000 il numero di casi diagnosticati di net sta quindi aumentando di anno in anno e questo sembra correlato non solo a un affinamento delle tecniche diagnostiche e a una maggiore attenzione e ricerca da parte degli oncologi e degli anatomo-patologi, ma anche a un reale incremento nell'incidenza di queste forme tumorali. le difficoltà Obiettivo formativo: Gruppo 1 - Sistemi di valutazione, verifica e miglioramento degli interventi preventivi diagnostici, clinici e terapeutici e di misurazione dell' efficienza e appropriatezza delle prestazioni nei livelli di assistenza 

    2010-11-20, 00:00:00

    00144 Roma, 0

  • Essere efficaci nella comunicazione scientifica per la prevenzione del rischio cardiovascolare

    Attività formativa per: Medico chirurgo Discipline di riferimento: Cardiologia, Endocrinologia, Geriatria Argomenti del corso: comunicazione scientifica, prevenzione, rischio cardiovascolare Le malattie del sistema cardiocircolatorio rappresentano nei paesi occidentali la causa piu' frequente di mortalita', morbosita' e invalidita' permanente; la rilevanza del fenomeno e' tale da indicare la prevenzione del rischio cardiovascolare come uno degli obiettivi prioritari non solo del singolo medico ma anche dell'intero sistema sanitario. il corso, rivolto, nelle 3 edizioni, ad un totale di 100 specialisti in prima linea nella diffusione della cultura della prevenzione del rischio cardiovascolare, prevede il primo giorno la condivisione di alcuni temi scientifici rilevanti per importanza ed attualita', mentre il secondo giorno permettera' ai partecipanti di acquisire le giuste abilita' per comunicare efficacemente la propria cultura scientifica ad altri colleghi per aumentare cosi' la qualita' della lotta contro il rischio cardiovascolare.

    2011-02-11, 00:00:00

    80135 Napoli, 0

  • Progetto dream - il paziente diabetico iperteso e normoteso: la microalbuminuria

    Argomenti del corso:  ipertensione arteriosa, microalbuminuria, terapia antipertensiva. Obiettivi evento: Acquisire conoscenze teoriche in ipertensione arteriosa - rischio cvConseguire conoscenze pratiche in:  dosaggio microalbuminuriaMigliorare capacità comunicative in: danno d'organo La ricerca del danno d'organo subclinico nel paziente iperteso rappresenta, secondo le linee guida redatte nel 2007 e nel 2009 dalla societa' europea di ipertensione, una delle tappe fondamentali per la stratificazione del rischio cardiovascolare. studi eseguiti di recente evidenziano l'elevata sensibilita' e specificita' della microalbuminuria nel riflettere il danno d'organo renale, e in genere cardiovascolare. cio' consente di proporre la ricerca di questo marker precoce di danno d'organo come esame di routine nel paziente iperteso ma anche nel paziente normoteso con patologia dismetabolica glucidica. alla microalbuminuria, al suo significato clinico ed alle prospettive terapeutiche si incentra questo evento scientifico. gli elementi di novita' e di interesse sono rappresentati dal fatto che i docenti svolgono le proprie relazioni basandosi su casi clinici, in modo da consentire un'interazione attiva con il discente. la struttura del corso e' basata sulla presentazione complessiva di 5 casi clinici, ad impronta internistica, nefrologica, cardiometabolica e neurologica, in modo da offrire un ampio spettro di conoscenze specialistiche sul complesso tema delle interazioni tra ipertensione, danno d'organo renale e rischio cardiovascolare. e' altresi' previsto dal programma un'ampia discussione con i docenti dei diversi casi clinici presentati.

    2011-03-12, 00:00:00

    92100 Agrigento, Italy