Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

burro redazionaleIl burro un alimento messo in forte discussione data la sua composizione che ha una percentuale di grassi  che oscilla fra l'82 e 85%, oltre ad i trigliceridi la frazione grassa comprende anche i fosfolipidi, gli steroli e il colesterolo.

Tale affermazione, non significa che deve essere bandito dalle tavole ma dato  il suo elevato potere calorico, la presenza di una buona quota di acidi grassi saturi e di colesterolo, l’assunzione di burro, forse più di altri alimenti, deve essere controllata e moderata.

Una piccola annotazione riguarada il clima in cui si vive, apparentemente esso non dovrebbe destare particolare interesse in regime alimentare, va ricordato tuttavia come in climi particolarmente rigidi, il calore sviluppato dal corpo abbia una funzione vitale.

Il calore è fornito dal corpo stesso, usando come carburante l'ATP, adenosintrifosfato, ricavato a sua volta dalla trasformazione chimica e fisica di grassi e zuccheri, sono grassi e zuccheri a fornire il carburante necessario al nostro corpo per produrre calore.

Un consiglio per quanto concerne il consumo se pur limitato di burro, è quello di mangiarlo fresco, evitando alterazioni dello stesso in cottura come nel caso di soffritti o da aggiungerlo a salse o sughi.