Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

vaccinazioni-bambini-prevenzioneNel campo delle vaccinazioni rientrano le cosiddette vaccinazioni facoltative, in cui i genitori devono decidere in totale autonoimia se eseguire la vaccinazione. Per quanto concerne il delicato mondo delle vaccinazioni ed in particolare per quelle facoltative gioca un ruolo importante il medico pediatra, il quale sicuramente non imporrà o deciderà se eseguire la vaccinazione, ma saprà illustrare ad i  genitori le tematiche che comporta la vaccinazione ed in quali contesti sociali è opportuno praticarla.

Per quanto concerne la meningite; patologia di carattere infiammatorio delle meningi (membrane che ricoprono e proteggono il cervello) la causa può essere sia di tipo virale che batterica con decorsi che si caratterizzano a seconda della tipologia oltre che alla tempistica di diagnosi e terapia.
La meningite è causata da diversi germi, ma quelli più temuti perchè frequenti sono, haemophilius, influentiae, lo pneumococco ed il meningococco, deve essere ricordato come questa patologia colpisca in maniera prevalente i bambini.

 La vaccinazione antipneumococco in genere è consigliata dai pediatri a tutti quei bambini che frequentano da subito asili nido, puo' essere eseguito in contemporanea con quello esavalente, anche se molti medici preferiscono farlo ad  intervalli ;viene sottolineato come tale vaccino copra dai sette ceppi (i più pericolosi) del batterio; le dosi in genere vengono suddivise in due nei bambini tra gli 1 e 2 anni, ed in una dopo i 2 anni di vita.

La meningite causata da meningococco più specificatamente dal batterio Neisseria meningitidis, a sua volta si differenzia in diversi ceppi, i più comuni sono A, B, C, Y, W135.

meningite-vaccinazioni

In questo caso i vaccini utilizzati in Europa hanno una protezione che si rivolge verso i ceppi A e C, o meglio,  non esistono ancora vaccini per prevenire le meningiti da meningococco sierogruppo B ma ci sono vaccini "coniugati" contro il gruppo C, efficaci già nel primo anno di vita, che inducono una protezione persistente.
La vaccinazione in genere può partire dai 2-3 mesi di vita sino ad 1 anno; per quanto concerne le dosi: tre dosi per le prime volte, ed una quando avrà superato 1 anno di vita.
In alcuni paesi a elevata incidenza è stata introdotta la vaccinazione per tutti i nuovi nati.