Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

interruzione-sangue-cervello
In molti casi di primo intervento di soccoroso un elemento che spesso risulta essere  più fondamentale di qualsiasi altro tipo di preparazione è la tempestività con cui viene  segnalata la situazione.
In alcuni tipi di infortunio è essenziale, come nel caso di un attacco cerebrale o stroke nel quale si manifesta un interruzione di apporto di sangue al cervello, essere tempestivi nel chiamare i soccorsi.


Ma quali segni o sintomi possono farci pensare a tale situazione? L'insorgenza di un ictus è generalmente improvvisa secondo l' American Stroke Association, cercheremo di individuare quindi alcune peculiarità che ci porteranno ad una tempestiva ed immediata allerta dei soccorsi specializzati.

La persona interessata da stroke potrebbe presentare; sonnolenza e perdita di coscienza, problemi di tipo visivo e vertigini, difficoltà nel parlare, debolezza in un braccio, emicrania.

Una verifica può essere eseguita attraverso l'acronimo inglese Faccia Arm Speech test ( FAST) in cui viene si distingue; con la F la debolezza facciale (la persona non riesce a sorridere e presenta bocca ed occhi cadenti in basso, A la persona ha
difficolta ad alzare una o entrambe le braccia, S la persona non riesce a parlare in modo chiaro e non capisce quello che gli si dice, T ovvero tempo di chiamata se vengono riscontrati tutti i sintomi precedenti; chiamare tempestivamente i soccorsi.