Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

immagine relativa all'individuazione di una lesione tumoraleDagli Usa ancora un ammonimento sul fatto di come molti soggetti sottovalutino il tumore al seno, specie in quei casi in cui si abbia una predisposizione famigliare o vi siano stili di vita a rischio, legati al consumo di fumo, alcool, vita sedentaria e scarso consumo di frutta e verdura.
A decretarlo una ricerca della University of Michigan Medical School,  pubblicata sulla rivista Patient Education and Counseling. In Italia il trend sembra seguire quello americano; le donne italiane tendono a sottovalutare il tumore al seno, quello che salta agli occhi e la scarsa informazione dei dati riguardanti questa patologia, appena il 9,4%  sanno che colpisce una donna su 10, mentre sono in tante a credere che colpisca una donna ogni 50 o una ogni 100.
Le meno informate su questa malattia sono soprattutto le giovani: nella fascia d'età 18-24 anni sono il 60,9% quelle che ammettono di saperne poco o quasi niente; percentuale che sale al 64,7% tra i 25 e i 34 anni. Un dato che fa ben sperare e che delle giovani donne il 53% afferma di saperne di più rispetto a cinque anni fa.