Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

Eco-Ginecologica

Esame generalmente non invasivo che applica la diagnostica ecografica(tecnica di esame che sfrutta gli echi emessi da un fascio di ultrasuoni che attraversa parti solide o liquide del corpo. Tessuti di consistenza maggiore (e massimamente le eventuali formazioni calcifiche come i calcoli) riflettono echi più intensi, la cui elaborazione elettronica consente di ottenere un immagine dettagliata delle strutture attraversate da gli ultrasuoni o contro le quali gli ultrasuoni rimbalzano.

A seconda dell'elaborazione effettuata, si distingue una ecografia monodimensionale o M-mode, il cui tracciato registra la variazione nel tempo degli echi di un fascio lineare( es. valutazione del movimento dei lembi di valvole cardiache) e una ecografia bidimensionale o B-mode o ecotomografia, in cui il movimento a ventaglio del fascio fornisce immagini su due dimensioni in un dato istante es. sezioni di un organo) nell'apparato genitale femminile il quale è compreso da genitali interni (utero e annessi) e genitali esterni vulva e annessi.

Consulta la Guida alla Preparazione