Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

il massaggio al cuoio capelluto porta benefici grazie alla stimolazione della circolazioneMassaggio Capelli.

Il massaggio al cuoio capelluto dona molteplici benefici, oltre che come ottima tecnica per rilassarsi, offre effetti insperati per la salute dei nostri capelli.

Il periodo autunnale, come noto è una fase in cui i capelli si indeboliscono e tendono a cadere, non esistono trattamenti miracolosi come medicinali o fiale che possano assicurare la crescita dei capelli, tuttavia esistono trattamenti che aiutano al sostegno degli stessi, come nel caso del massaggio.

Questa tecnica praticata assiduamente nella cultura indiana dalle donne, contribuisce alla lucentezza ed alla salute delle proprie chiome.

La tecnica utilizzata dalle donne indiane è chiamata Ayurveda, consiste in una serie di passaggi che prevedono la divisione in ciocche di capelli, esercitare successivamente una leggera pressione con la punta delle dita in modo circolare aggiungendo a questi movimenti oli come ad esempio olio di cocco o di mandorle.

Non soffermandoci molto su tecniche particolari, segnaliamo più semplicemente che il massaggio al cuoio capelluto deve essere intenso e lento andando a stimolare il circolo sanguigno.

Spesso si effettuano questi massaggi con fretta e strofinando contro il cuoio capelluto, in questo caso non si hanno benefici.

Alla fine di un buon massaggio, spesso si sente un certo prurito a livello del cuoio capelluto, è il segnale che ci indica che la stimolazione del circolo sanguigno in quella zona è andata a buon fine.