Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

simbolo universale con cui si identifica il diabeteIl diabete di tipo 1, ovvero quella forma di diabete in cui la persona deve assumere insulina, porta a seguire un regime alimentare che porti sia ad un corretto peso forma sia ad un controllo efficace del metabolismo glucidico e della glicemia.
L'alimentazione da affrontare in questo tipo di patologia viene fatta attraverso un attenta valutazione dello stato nutrizionale della persona, valuatndo la differenziazione delle varie masse. Da qui un regime ipocalorico se il paziente è sovrappeso, o normoproteica per un mantenimento nel caso il peso sia ideale.

L'approccio alimentare cerca di regolamentare l'apporto di carboidrati all'interno dell'organismo, attuando un regolare frazionamento tale da regolare ed in caso diminuire l'apporto di unità insuliniche.

Viene consigliata un alimentazione con circa cinque pasti giornalieri in cui la scelta delle fonti glucidiche, siano di tipo complesse, in cui oltre a livelli considerevoli di fibre idrosolubili possano trovarsi bassi livelli glicemici.
Il regime alimentare in genere è costituito da cibi di tipo integrale con un basso livello gligemico, condimenti di tipo vegetale a crudo in cui devono essere presenti molti legumi.

Per quanto riguarda il consumo di carboidrati complessi viene indicato l'uso moderato di riso brillante e patate. I cibi che devono essere evitati sono quelli contenenti zuccheri semplici, ricordiamo alcuni alimenti come; succhi di frutta, frutta sciroppata, miele, marmellate, bibite dolci e gassate, carni grasse, frattaglie, formaggi, latte intero.