Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

FSH e LH

FSH ossia ormone follicolo stimolante ed LH ossia ormone luteinizzante. Con questo test si analizza la presenza nel sangue di due ormoni prodotti dall'ipofisi che interagiscono per la stimolazione delle gonadi ovvero delle ghiandole sessuali. L'ormone follicolo stimolante ha la capacità di far maturare il follicolo e stimolare la produzione di estrogeni nella donna, nell'uomo è parte essenziale affinché avvenga la maturazione degli spermatozoi. L'ormone luteinizzante ha il compito di favorire l'ovulazione e favorire la secrezione di estradiolo e progesterone nella donna; nell'uomo interviene sulla sintesi di testosterone. Il test viene utilizzato per valutare il funzionamento delle ovaie in particolare in presenza di dell'amenorrea ovvero assenza di mestruazioni. Alcuni risultati dove si riscontra un innalzamento dell'FSH e dell' LH indicano una problematica ovarica; altri in cui si evincono tassi normali di FSH ma con LH alto sono indice di disfunzioni nell'equilibrio di ipotalamo, ipofisi e ovaio oppure di distrofia policistica delle ovaie;altri ancora che presentano bassi livelli di entrambi gli ormoni indicano una insufficienza ipofisaria oppure una problematica ipotalamo-ipofisario. Nell'uomo l'ipogonadismo di origine periferica viene caratterizzato dall'innalzamento di FSH e LH ed abbassamento del testosterone, nel caso si presenti un insufficienza del sistema ipotalamo-ipofisi il testosterone diminuisce mentre gli altri due ormoni rimangono costanti. I valori di riferimento variano a seconda del sistema adottato dal laboratorio, ma sempre utilizzando il metodo radioimmunologico L'esame viene eseguito su campione di sangue, in cui il prelievo è effettuato a brevi intervalli di circa 15 min.