Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

rappresentazione grafica molecola viagraIn genere quando un farmaco diventa "generico" passano alcuni anni prima che una fetta considerevole di mercato lo prenda in considerazione. Per il viagra non è cosi' dato che a soli due mesi dalla messa in vendita ha raggiunto circa il 35% del mercato italiano, complice l'abbassamento del costo di circa il 60-70%. Da pochi giorni è disponibile in farmacia anche la versione in compresse masticabili che secondo Francesco Montorsi, docente di Urologia all'Università Vita-Salute San Raffaele, ''ha il pregio di allontanare l'idea di prender la pastiglia e il cui assorbimento comincia già nella bocca col risultato che il suo effetto è leggermente più rapido''. Per quanto concerne la sicurezza continua il Dott. Montorsi:  ''quindici anni di ricerca e di utilizzo dicono che questi farmaci oggi ci danno certezza di efficacia e certezza di sicurezza, oltre ad avere dimostrato un effetto protettivo sul cuore e sulle coronarie. Sono pochissimi coloro a cui non si possono prescrivere: i pazienti con grave scompenso cardiaco e quelli che assumono nitrati''.