Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

aspirinaNon un farmaco di ultima generazione o la scoperta di una nuova erba medicinale ma semplicemente l'uso regolare di acido acetilsalicitico ovvero l'aspirina, ridurrebbe l'incidenza del tumore del fegato più frequente; il carcinoma epatocellulare.
Inoltre in quei pazienti che sono già stati colpiti da tale patologia o altre patologie croniche del fegato, l'uso dell'aspirina ridurrebbe il tasso di mortalità.
Lo studio americano è stato realizzato e pubblicato sul Journal del 'National Cancer.