Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

due ragazze orientali mentre presentano degli smartphoneIl sistema è stato messo a punto da un gruppo di ricercatori dell'università di Messina ed è avveniristico; conoscere il proprio stato di salute generale grazie ad un soffio sullo smartphone. Il sistema non è ancora definito e ci vorrano alcuni anni per la messa a punto. Il progetto è guidato dai professori Giovanni Neri e Nicola Donato che spiegano come alcuni markers presenti nell'espirato possono fornire, infatti, informazioni utili per la diagnosi di molte malattie come il diabete, le infiammazione dei polmoni, disfunzioni epatiche. ed ancora :"Si tratta di sensori piccolissimi che dovremo rendere quasi invisibili - ha detto Neri - in maniera tale da poter essere inseriti negli smartphone".

Il progetto è stato finanziato con 90 mila dollari dall'Istituto di tecnologie avanzate della Samsung.