Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

cioccolata liquida in lavorazioneLa notizia è stata pubblicata sulla rivista Neurology, lo studio è stato condotto dall' Harvard Medical School di Boston. Lo studio in questione ha rilevato come in un gruppo di anziani in cui vi era una riduzione della normale circolazione sanguigna nel cervello, attraverso la somministrazione di due tazze di cioccolata calda al giorno abbiano ripristinato un flusso cerebrale adeguato che ha direttamente aumentato le attività cognitive. Il Dott. Farzaneh Sorond ha anche evidenziato come la presenza o l'assenza di flavonoidi nel cioccolato non abbia influito sulla ripresa della circolazione cerebrale; in entrambi i casi vi è stato giovamento. Inoltre viene evidenziato che chi ha già una corretta circolazione cerebrale non ha trovato giovamento.