Accedi
Registrati con Facebook
Registrati

Registrati con Facebook

Poliambulatorio Farmacia Ponte Rosso

Indirizzo: Bolognese 24 , 50139
Regione: Toscana
Provincia: Firenze
Comune: Firenze
Referente: Cristian Sardelli
Tipologia: Ambulatori
SSN: Si
Numero abilitazione : 4459
Visite: 2404
43.7877052 11.2626159
Foto struttura
Descrizione della Struttura

Dott. Cristian Sardelli
Psicologo, Psicoterapeuta specialista in Psicoterapia Breve Strategica

La Psicoterapia Breve

I problemi che quotidianamente affronto, negli studi di Roma o di Firenze, riguardano in percentuali diverse nevrosi e psicosi. Le prime sono riferibili nell’ordine del 60 – 70 % dei casi, ad uno stile di vita inadeguato, al quale ci si può trovare sottoposti nostro malgrado. Le seconde appartengono generalmente ad una cristallizzazione delle prime che dopo un mancato trattamento psicologico, peggiorano, oppure potranno susseguirsi a severe condizioni di vita quali tossicosi chimiche o traumi. Tutto questo porterà lontano, il soggetto ammalato, dal rendersi conto del proprio stato di salute.

Compromette le attività mentali, nel 4 % dei casi, un problema genetico – organico che pur dando avvisaglie in tenera età, si manifesta in maniera evidente attorno a i 30 anni di vita. Per questi casi si impone la doppia terapia con approccio anche farmacologico, psichiatrico e neurologico.

Tra oltre 500 scuole di psicoterapia oggi esistenti al mondo dopo averne valutato le più efficaci, mi sono ritrovato nella Terapia Breve Strategica. Tale specializzazione assieme alle mie precedenti, gestaltica e olistico-psicosintetica hanno creato in me la consapevolezza che nel 96 % dei casi possiamo guarire dalle psicopatologie ad oggi conosciute e descritte nei manuali diagnostico medico DSM IV- TR e ICD10.

Con tale affermazione, intendo dire, ciò sia possibile a patto si seguano le indicazioni fornite nei trattamenti. Si tratta di stratagemmi studiati ad hoc, testati secondo un rigoroso modello empirico. Esistono soggetti che non sono riusciti a farcela da soli, a guarire, questi devono dimostrare a se stessi che nessun altro potrà farcela, vengono chiamati in gergo i “pazienti squalo”, sempre a caccia di terapeuti da sbranare.

Studi scientifici, ( Hans Jürgen Eysenck, Berlino, 4 marzo 1916 – Londra, 4 settembre 1997, è stato uno psicologo inglese di origini tedesche.), ci indicano che l’uomo, sviluppa due modalità principali di comportamento nella vita. Quella di evitamento, nelle situazioni difficili e quella di controllo per tutto ciò che gli accade, dentro e fuori di se.

Possiamo così profilare due macro aree di appartenenza a livello di personalità di base, che ci appartengono, forse in modo innato o acquisito, ma poco importa, ciò che risulta utile è riconoscere a quale delle due apparteniamo, se ai fobici, gli evitanti o ai controllori, gli ossessivi, da qui muoveremo i primi passi verso il cambiamento secondo una logica non ordinaria seguendo un programma che verrà ritagliato in maniera sartoriale, addosso al cliente sino a portarlo fuori dal problema che lo affligge. Tutto in tempi brevi talvolta brevissimi, anche meno di 10 sedute.

Le diverse problematiche che inducono il singolo a chiedere aiuto, necessitano modalità di approccio vario, “ad ognuno il suo”, potremmo dire, per le famiglie o le coppie è preferibile un lavoro sinergico se consenzienti, altrimenti si lavora in modo indiretto, come per tutelare i bambini dal danno iatrogeno causato dall’andare da un dottore. Spesso si crea una conseguente sensazione di essere veramente ammalato per il solo fatto che si va da chi cura gli ammalati.

In questa ultima credenza possiamo ritrovare molto di ciò che deriva dall’approccio medico, in psicoterapia esistono casi non strettamente legati alla malattia, ma alle tentate soluzioni che ciascuno crea dinnanzi ad un problema che cerca di risolvere. L’autoinganno più frequente e sublime deriva infatti dal pensare come fare. Seguendo una logica lineare cartesiana orientata alla soluzione, il più delle volte co-costruiamo la sua forza, e non ce ne rendiamo conto.

Amore e ragione sono eterni nemici, tutti lo sappiamo per nostra esperienza, ciò nonostante, continuiamo a pensare cosa fare anzi chè a come fare le cose. L’illusione è che se sappiamo il perchè possiamo ben decidere. Ad esempio tutti i fumatori sanno che fumare fa male ma che è anche piacevole, sanno che basterebbe non fumare per smettere, purtroppo vince il piacere subdolo della sigaretta. Non sappiamo come fare eppure sappiamo perchè. E allora, come è possibile che questo approccio si riveli vincente in altri casi? Allenamento, autodisciplina, regole, osservanza.

Ambulatorio psicologico, terapia breve strategica, individuale di coppia, famiglia.
Segreteria, sala d'aspetto.
Primo piano.

Servizi, Esami Strumentali, Specializzazioni e Nelle vicinanze

Servizi

Servizio Accoglienza
Aria Condizionata

Specializzazioni

Psicoterapia, Psicologia
Contattami
I campi contrassegnati * sono necessari

Si prega di inserire i simboli dall'immagine nel apposito riquadro.

Contatti struttura

I campi contrassegnati * sono necessari

Si prega di inserire i simboli dall'immagine nel apposito riquadro.

Informazioni

Ultimo aggiornamento: 02 Settembre 2017
Visite: 2404